mercoledì

Non penserai mica

In silenzio seduti sul divano, il suo collo, come i gatti, fa le moine con le mie labbra.
La mia mano è tra le sue gambe già da un po'.
Poi ad un certo punto i suoi muscoli si serrano, il collo si stacca e i respiri lunghi si bloccano. Allora mi sussurra seriamente: "non penserai mica di avere tutto alla prima sera?"

Certe volte sarebbe meglio tacere, specie se nel recitare quella parte si è meno credibili di Alberto Tomba nelle vesti di Alex l'Ariete.
Tant'è vero che poi...

La prossima volta che accade, giuro, risponderò secco: "non penserai mica che ci sia una seconda volta?"

8 commenti:

  1. ce n'è un mondo pieno, purtroppo
    il problema che le altre manco le vedete:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelle che magari la prima sera non la danno:)))

      Elimina
    2. beh se lei ti ha fatto pensare "non penserai mica che ci sia una seconda volta?", sì lo è:)

      Elimina
  2. ... il tuo umorismo mi cattura... è sempre un piacere leggerti, sei una bella forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piacere è mio, se l'onda che passa di qui.

      Elimina