mercoledì

Penso di non amarti

Ho appena chiuso la cornetta.
Ho detto la frase che non vorremo mai.
Sentire.
Pronunciare.
“mi spiace, ma penso di non amarti.”

Ho scelto così. Ho scelto la verità. Per lei e per me.
Anche se vuol dire far soffrire.
Anche se vuol dire sentir venir meno qualcosa di buono. Perdere un posto nel mondo.
Basta più vedersi.
Lei ora dirà di sì a quell’altro.

Sono triste adesso. Anche io.

Non lo so. Come dovrei sentirmi?
Come si sentono le ragazze quando lasciano qualcuno?
Lo so, sono io. Sono una frana.

4 commenti:

  1. Lasciare qualcuno per il gusto di farlo, mercificando l'uso, è meschino, si poteva evitare di usarlo. Lasciare qualcuno perchè è finito un amore o non può esserci quell'amore, con la delicatezza giusta è un atto d'amore.
    Io preferirei sentirmi dire non ti amo più o non posso amarti piuttosto che non ti ho mai amata.
    Del resto l'amore non è una pretesa.

    La vedo più o meno così.

    RispondiElimina
  2. Parola di verifica: feel....

    RispondiElimina
  3. se è la verità hai fatto la cosa giusta...che ti senta triste è normale, se stavi bene eri un pezzo di melma...meglio una brutta verità che una splendida bugia..( comunque se pensi di non amarmi addio!..ora vado e mi getto nel tevere..ah ah ah) era pe fatta fa du risate...

    RispondiElimina